Moda musulmana, finalmente alla moda?

moda musulmana, ¿finalmente de moda? Thinkstock

I molteplici eventi che si sono verificati in Medio Oriente hanno destato curiosità su questa cultura che sembra essere così diversa dalla cultura occidentale. Il ruolo delle donne nell'Islam genera polemiche in Occidente in molteplici aspetti, uno dei quali è il modo di vestire. In che modo questo dibattito è stato utilizzato dai designer per ottenere vestiti interessanti che stabiliscono una nuova tendenza?


L'Hijab è un codice di abbigliamento islamico secondo cui la maggior parte del corpo dovrebbe essere coperta. In pratica si manifesta con diversi tipi di indumenti, secondo l'ambiente socioculturale e secondo il periodo storico. Uno dei capi indossati più comunemente dalle donne musulmane è il cosiddetto velo islamico, un pezzo di stoffa che copre completamente la testa, i capelli e le spalle. Fino a che punto le donne musulmane possono esprimere la loro individualità e personalità attraverso i loro vestiti e come i vestiti limitano la libertà femminile, hanno Questi dibattiti sono stati molto popolari negli ultimi anni, anche se le donne musulmane difendono questo modo di vestire, e hanno la sfida di combinare stili di moda con abiti modesti, motivo per cui in molti casi il velo islamico viene usato come segno di identità. La curiosità che risveglia il modo di vestire la religione orientale ha causato un fenomeno in diversi paesi, soprattutto in Europa, dove le donne non appartenente all'Islam usa il velo islamico come nuovo accessorio quando si veste. La stilista britannica Vivienne Westwood ha rispettato la tendenza femminile musulmana a metterla in passerella e per le strade con il suo stile particolare, essendo il principale creatore dell'estetica associata al punk e al New Wave, proprietario della boutique SEX, che è stato direttamente coinvolto con i costumi della rock band Sex Pistols e designer dell'abito da sposa di Carrie Bradshaw nel film Sex e la città. " Le giovani donne musulmane che si vestono di moda lottano per trovare cosa indossare nei negozi occidentali , a causa di gonne e scollature inadeguate, e ricorrono a strati di vestiti, che sono molto caldi e scomodi in estate ", ha detto Westwood ai media," è per questo che ho creato Barjis, per riempire questi vestiti vuoti, pratici, di alta qualità, modesti e alla moda, ideale per la donna moderna e impegnata ", ha detto quando ha lanciato la sua collezione autunno-inverno, all'inizio dell'anno. Da allora, noti negozi di abbigliamento come Zara e Maysaa hanno seguito le loro orme, con abiti progettati per essere indossati sopra i pantaloni. Il designer tedesco Jil Sanders ha lanciato allo stesso modo una collezione per l'estate caratterizzata da maxi bluse, eleganti abiti ampi e gonne lunghe che non aderiscono al corpo. , La collezione autunno / inverno 2012 di Prada e Chanel è stata contrassegnata dagli abiti e dai lunghi cappotti indossati sopra i pantaloni. Stando così le cose, non c'è dubbio che l'influenza dell'abito musulmano femminile abbia segnato un'influenza importante per questa stagione, spostando l'eleganza in una silhouette rilassata e in materiali che vengono portati via dal vento.
Powered by Blogger.