Dilogo de saberes, una maloca per la moda colombiana

In uno spazio progettato per lo scambio di conoscenze, sarte, sopravvissute al conflitto, artigiani e designer si sono incontrati per creare insieme una nuova tappa nella storia della moda in Colombia.



Con la palpabile necessità di rinnovare spazi di comunicazione e modi di relazionarsi all'interno dell'industria della moda, il progetto Masters Costurers ha proposto di specificare i mezzi per facilitare nuove conversazioni tra i principali attori che danno vita a la moda colombiana di fascia alta.



Come ospite di Fucsia per la segnalazione di questo vivace progetto, sarai lì. Accompagnando la scoperta del profondo viaggio che il Maestro Costur ha inteso e tutte le sue implicazioni per il presente della moda nel nostro paese.



Parlare di moda come qualcosa che contribuisce, consapevole e con responsabilità è un discorso che esce sempre più dagli uffici di direttori creativi e star designer di marchi leader e si avvicina alla vita quotidiana dei consumatori, anche i più insospettabili.



Questo processo di sensibilizzazione in cui industria, mondo accademico, entità culturali e programmi presidenziali sono stati coinvolti ha risvegliato una reazione a catena sulla consapevolezza del cambiamento e sul fatto che non possiamo entrare nuove dinamiche del logo senza fermarsi, rivalutare e mettere in discussione il modo in cui tutti parliamo senza ascoltarci l'un l'altro.



Fermando volontariamente i monologhi e dando importanza al discorso dell'altro, è sorto un susseguirsi di domande fruttuose che gradualmente germogliano in conversazioni che riflettono le forze creative del design colombiano come i recettori della tua realtà e i trasmettitori di un cambiamento sensibilizzatore.



& iquest; Le cucitrici e i designer dei laboratori dei designer colombiani sono nei titoli di coda? Come possono le tecniche artigianali ancestrali che abbondano nel nostro territorio essere utilizzate in pezzi di design d'avanguardia, freschi e portatili? & iquest; da cosa? Rispetta il design dell'autore e la proprietà intellettuale degli artigiani? Y & iquest; Da cosa? Come può l'unione tra design e patrimonio artistico essere il nostro segno distintivo nella moda internazionale?



Questi sono solo alcuni dei piccoli gnomi che hanno reso le teste di un designer più premurose quando sono entrate nello spazio di accoglienza che le ha trasformate. l'auditorium LCI Bogot, il 20 maggio, in una maloca.



Area di connessione che come un ponte di trasporto e oacute; ai partecipanti un modo di comportarsi e vivere la vita più vicino alle radici delle nostre popolazioni indigene, legate al progetto attraverso le mani facili dei loro artigiani.



All'ingresso del luogo in cui si è svolto questo incontro, iniziato come la tradizione richiede un rito di pagamento guidato da mammiferi originari della Sierra Nevada, si alzò in piedi. un muro dorato, come quello di un tempio sconosciuto, che ha invitato il riflesso con le seguenti parole:



Abbiamo creato una vita che intreccia la maloca per intrecciare le mani, le menti e il cuore di artigiani, sarte e designer nell'esaltazione delle loro conoscenze verso la gestione del lusso in Colombia.



Una centrale antincendio Marc & oacute; il punto di convergenza e di incontro & oacute;. n di questi, seduto in forma semicircolare, per essere visto negli occhi tra tutti



Così ricamatrici, i sopravvissuti del conflitto, artigiani e design adora gli ospiti fermati da parte i pregiudizi legate dal modo di pensare occidentale ereditato dall'imposizione & oacute; n cultura sofferto dalla conquista del nuovo mondo, che cinquecento figli m & aacute; s in seguito al nuovo mondo da conquistare.



Il documento Popoli indigeni e gli Obiettivi di sviluppo del Millennio, del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite in Colombia, su cui si basa. la creazione del curriculum del laureato che comprende questo progetto ci definisce:



Gli spazi di conoscenza della conoscenza sono spazi articolati tra loro. dove ogni cultura è sviluppata ed espressa attraverso il logo di-. Questi spazi sono: di spiritualità e esperienza comunitaria e di scuola riformata dalla propria educazione indigena e aggiunge che questi spazi valorizzano valori di convivenza, solidarietà, comunità, organizzazione, reciprocità, rispetto, partecipazione, armonia e armonia. a ed equilibrio con la natura.



Con questo in mente, il misticismo e il mistero che generalmente accompagnano la nostra ignoranza sulla grande maggioranza di tutto ciò che riguarda i nostri popoli infiniti si sbrogliano. e Masters Costumers parti & oacute; della chiarezza di applicazione del Diálogo de Saberes, creato e coniato dalle comunità che hanno perpetuato questa pratica di scambio interculturale basata sulle proprie leggi indigene.



Il mondo della gamma colombiana alta moda con gli ambasciatori di una nuova croce, Leal Daccarett, Kika Vargas, MAZ, Laura Laurence, Danielle Lafaurie, soia e Mullier entr & oacute;, in tal modo, da un comprensione sensibile e rispettosa in contatto con mondi antichi, tradizionali ed emarginate di contribuire al riconoscimento del suo valore e della dignità



la prop & oacute ;. & luogo di esecuzione e oacute; n & eacute loro di essere; contando co-creare una nuova tappa nella storia della moda in Colombia



Scritto da:.



Mr. Sinvergenza. Nicol & aacute; s Silva Silva.

Powered by Blogger.