Donne fucsia: Tatiana Rais, di fronte all'arte con le donne dietro la fiera Oden

mujeres fucsia: tatiana rais, de cara al arte con la mujer detrás de la feria odeón Foto: Cortesia Oden

Responsabile del nuovo volto artistico di Bogot, questa donna è un'imprenditrice culturale con tutta la legge.



Lo spazio Ode & oacute; n è stato un elemento determinante per



Un vecchio teatro recuperato come spazio per le emergenti arti plastiche e sceniche è lo scenario di una delle fiere d'arte indipendenti che in soli 7 anni è stata diventare uno dei più importanti a livello regionale e il cui prestigio e reputazione lo rendono oggi un passaggio obbligato di pellegrinaggio per gli appassionati e gli esperti di arte.



Dietro questo progetto c'è tu una donna che ha deciso scommettere sul difficile mondo dell'imprenditoria in cultura diventare così in uno dei volti più importanti dell'arte in Colombia oggi. Tatiana Rais, storica dell'arte alla Tufts University di Boston, è co-fondatrice dell'Ode & oacute; spazio e attuale direttore della fiera omonima che quest'anno celebra la sua settima edizione



Attraverso Oltre al suo lavoro, la fiera ODE ha avuto più di 45.000 partecipanti, di cui 1.500 internazionali e ha esposto gallerie e spazi indipendenti in Colombia, Messico, Spagna, Stati Uniti, Per & uacute;, Argentina e Brasile, tra gli altri.



La tua squadra composta interamente da donne è stato incaricato di posizionare questa proposta come punto di riferimento nella settimana chiamata Bogot & aacute d'arte; . Comparabile con l'ArtBo gigante per la sua eccellente curadur & iacute; ay proposta



Sappiamo anche & eacute; n 5 donne arte vivente



& iQuest; D & oacute; nde nata l'idea di Ode & oacute ;? n



ODE FAIR & oacute; n & oacute è cre; nel 2011 come Un'alternativa alla fiera d'arte tradizionale. Il nostro obiettivo era, e continua ad essere, creare una vetrina per la mostra e la commercializzazione dell'arte contemporanea emergente e evolvere allo stesso ritmo delle dinamiche del mercato. > La ODE FAIR nasce anche come il primo evento organizzato da Ode Space, un progetto di creazione artistica contemporanea che prende la sperimentazione. n, interdisciplinarità e ricerca come assi centrali dell'esperienza artistica . Abbiamo un programma attivo di mostre e altre azioni interdisciplinari focalizzate sullo stesso spazio.




& iquest; Quali sono state le maggiori sfide in questo lavoro? In questo, come in qualsiasi altro compito, ci sono molte sfide e ostacoli da superare. Penso che il più complicato sia per raggiungere la sostenibilità del progetto. ODE Space è un'organizzazione senza scopo di lucro e ogni anno è una grande sfida cercare le risorse per continuare e continuare a crescere con il progetto.




& iquest; E i più grandi premi?



È sempre emozionante tenere un evento o un'esibizione. Lavorare mano nella mano con la squadra e gli artisti per ottenere un buon risultato. Guarda le espressioni dei visitatori quando entrano per la prima volta nello spazio . La più grande ricompensa è anche quella di poter lavorare con un'incredibile squadra di donne impegnate e appassionate del progetto.




& iquest; Che cosa pensi sia stato? il contributo di questo spazio e della fiera Ode & oacute; n in quanto tale alla scena artistica e al mondo artistico attuale della città?



Mi piacerebbe pensare che Espacio Ode & oacute; n abbia contribuito a energizzare, rafforzare ed espandere la scena artistica contemporanea nella città . Facciamo un grande sforzo per portare campioni interessanti e proposte rischiose, non solo in fiera ma nella nostra programmazione generale.



Per noi è molto importante essere parte della scena locale e comprenderla come un'entità in costante trasformazione. Uno dei fondamenti della nostra iniziativa è avere un programma che risponda a questi cambiamenti e che possa rafforzare la scena.



.................. .................................................. .................................................. ......................................................................................... ...........



Quest'anno la fiera ODE prenderà il sopravvento. fuori dal 27 ottobre alle 13:00 e cerca di allontanarsi dal tradizionale formato espositivo cercando di sfruttare la ricchezza dello spazio per rischiare nuove forme di esposizione, creazione e circolazione che trascende i meccanismi commerciali stabiliti.








Per ulteriori storie di donne ispiratrici, leggi la nostra sezione DONNA FUCSIA




Powered by Blogger.