Natalia Ponce de Len: l'amore mi ha fatto risorgere dalle ceneri

natalia ponce de león:"el amor me hizo resurgir de las cenizas" Foto: Camilo George

La rivista Fucsia ha parlato con questa giovane vittima di un'ustione con l'acido, che ora è il creatore della fondazione per le vittime che hanno subito attacchi con sostanze chimiche.


Tutte le donne e gli uomini della Colombia sono Natalia Ponce de León. Ciò che le è successo potrebbe accadere a chiunque, quindi alla battaglia che ora intraprende per il suo recupero, dopo l'inclemente attacco acido sofferto, deve aggiungere ciascuna delle voci di questo paese. Il suo coraggio, la sua solidarietà con le centinaia di donne che come lei sono state attaccate, ma non rese visibili, l'impeto che questo attacco l'ha risvegliata creare la Fondazione Natalia Ponce de León, che lavora per le vittime che hanno subito attacchi chimici, fa di questa giovane donna una delle donne più stimolanti e determinanti del 2014. Natalia è stata scelta dalla designer Vanessa Gómez, creatore della linea Ashes , come ispirazione per creare capi che riflettessero il suo coraggio. Foto: © Camilo George / 14. Abito, Vanessa Gómez de Ashes L'attività che ti tranquillizza di più. Mi dà la tranquillità di essere nel paese e ascoltare la musica. Un messaggio per le donne violate che rimangono in silenzio. Che non hanno paura di parlare. Il silenzio rende la Colombia un paese che lascia tutto nell'impunità. L'unione è forza. Se stiamo zitti, i casi di violenza che molti di noi hanno vissuto non saranno mai scoperti. Dobbiamo creare un impatto sociale, risvegliare il paese da quella mancanza di sensibilità in cui vivono molti, rendere la giustizia conforme e rispettare i diritti umani.

La Colombia è stata in guerra per così tanto tempo, affrontando una crisi così evidente nel funzionamento delle sue istituzioni e in termini di diritti umani, che ha creato nel suo la popolazione ha una grande mancanza di sensibilità nei confronti dei casi di violenza e ingiustizia, nei costanti casi dolorosi e traumatici che viviamo giorno dopo giorno. Questo ci fa perdere la capacità di stupore in situazioni che dovrebbero creare in noi un grande impatto e una maggiore necessità di agire per generare cambiamenti. Finché ciò continuerà, la riconciliazione e la pace non saranno mai possibili. Come intraprendere questa strada verso il perdono? Come hai iniziato? Non esiste una strada del genere, non perdonerò mai quel codardo che non merita nemmeno di essere chiamato "uomo". Penso che l'odio e il risentimento siano qualcosa che deve essere messo da parte, lavorare la parte spirituale e l'anima sono i punti più importanti che un essere umano deve trovare per raggiungere la pace interiore, io credo che in questo modo arrivi alla vera felicità. Molte persone hanno dovuto approcciarsi a messaggi stimolanti. Qualche consiglio da parte di un (uno) mentore che ti ha aiutato in particolare in questo processo? Ciò che mi ha aiutato di più è stato l'amore che Ho ricevuto da molte persone in tutto il mondo, che con messaggi pieni di speranza e luce mi mostrano ogni giorno che non sono solo. Le persone che sono venuti nella mia vita mi danno la forza e il potere di andare avanti, e, naturalmente, essere accompagnati incondizionatamente gli esseri che amo di più, questo era quello che mi ha fatto risorgere dalle ceneri. Ciò che il paese dovrebbe investire di più in termini medici, per aiutare nella guarigione e il recupero dei danni causati da un'ustione con acido? Nella ricerca scientifica, nella tecnologia e nell'educazione, in modo che i medici specialisti possano far avanzare i trattamenti fisici e psicologici che meritiamo per ricevere le persone sottoposte a questo tipo di violenza. Fornire agli ospedali, ai centri medici e alle vittime gli strumenti necessari per la riabilitazione e la cura, come farmaci, terapie, maschere, lycra per il corpo, creme e Diphoterine, una sostanza che neutralizza immediatamente l'acido. > Come affrontare la paura, come sopravvivere? Pieno di forza, amore, serenità. Devi stare con gli esseri che ami, non perdere mai la speranza, essere molto costante e soprattutto amare la vita.
Qualcosa che te ha sorpreso in questo processo?
La mia forza all'interno, amo me stesso, il record che ho dovuto andare avanti e cambiare che ho sperimentato vedere e percepire le cose semplici e belle sulla vita.
quali lotte mediche e sociali vengono quest'anno?
Nel 2015 comincio interventi chirurgici ricostruttivi e progetti sociali come la Fondazione Natalia Ponce de León, attraverso la quale aiuterò le vittime attaccate con agenti chimici. Questa è una società ossessionata dal corpo, dai lezioni su come l'individuo non è ridotto a questo... L'unica cosa che ci appartiene come esseri umani è l'anima e lo spirito, perché il corpo è un involucro preso in prestito, che in qualsiasi momento lascia, cambia o è danneggiato. Dalla mia esperienza posso condividere questo aspetto
la cosa più importante è imparare ad amare e accettare te stesso per quello che sei e non per quello che hai. "Natalia Ponce de León, la nostra musa, perché il conflitto è anche l'origine della creazione, perché il cambiamento è un'abilità ammirevole Perché il corpo è la condizione più bella della nostra esistenza e noi lo celebriamo ", Vanessa Gómez, designer di Ashes. Argomenti correlati Colombia, vergognoso leader di attacchi con l'acido nel mondo Niente più attacchi acidi contro le donne Nasce una fondazione per le donne sopravvissute gli attacchi con acido
Powered by Blogger.