Single o da solo?

¿soltera o sola? Foto: Thinkstock

Godersi la solitudine, quando si sceglie di non avere un partner deve essere basato sulla convinzione di aver trovato il nostro essere. Ma c'è davvero il senso di voler restare da solo, o è una questione di fortuna?


Nessuna donna sceglie consapevolmente di restare single, indipendentemente da ciò che dicono i moderni. Non è un'opzione volontaria, anche se, in considerazione dell'elevato numero di donne single, si potrebbe pensare diversamente ai cambiamenti sociali avvenuti dopo gli anni '60. E che in quegli anni le femministe radicali che non si sposavano non avevano una chiara visione di unicità . Inizialmente, hanno respinto le relazioni eterosessuali, il matrimonio e la famiglia, perché erano istituzioni che riducevano in schiavitù le donne. Ma non è durato a lungo, dal momento che dovevi scegliere tra essere lesbica o single, e la maggior parte delle donne non accettava quella premessa. Quando arrivarono gli anni '70, inventarono il concetto di coppia alla pari: l'amore tra due uguali, ognuno che partecipava alla vita dell'altro, arricchendosi a vicenda. Hanno iniziato dalla base dell'esistenza della coppia perfetta basata sull'amore e non necessariamente sul sesso. Hanno visto la fanciulla come una donna sfruttata dagli uomini con le scuse della rivoluzione sessuale. Ma una tale bellezza non può essere vera, perché l'ideale di un uomo comprensivo, che ama ascoltare, che esprime i suoi sentimenti, romantico, fedele e un buon amante non esiste nemmeno nei film di Hollywood. La realtà di oggi è che le donne a 20 anni decidono di dedicarsi alle loro carriere e non sono molto interessate ad avere relazioni stabili che limitano il loro sviluppo professionale. Vogliono sperimentare con la vita, per trovare un lavoro che li affascini, in poche parole: sviluppare una propria e forte identità. A quell'età pensi che solo dopo 30 anni dovrai preoccuparti di trovare il partner ideale , che un giorno apparirà il vero amore, ma con aspettative così irreali che rendono molto difficile trovarlo. Potresti essere interessato 'Le donne nomo, la' specie rara 'che non vuole essere madre'

Spendono 30 e il tema dei bambini acquisisce una dimensione insospettata a causa dell'orologio biologico. Alcuni decidono di sposare il primo che li propone, perché credono che i bambini dovrebbero essere sotto il mantello del matrimonio, altri, semplicemente, diventare madri single credendo che senza la pressione di avere figli saranno in grado di trovare un partner più facilmente. Ci sono anche quelli che dicono di non voler essere madri per non sembrare donne disperate in cerca di uno stallone. Nessuno immagina che rimarrà single a 40 o 50 anni. Altri decidono di lasciare relazioni violente e matrimoni infelici con la teoria che è meglio restare soli mal accompagnato Questi ultimi non possono essere descritti come autentiche donne single, perché il fatto di essere sposati e avere figli rende le loro vite diverse. Non hanno lo stigma di essere single, ma hanno scelto di essere soli. Lo stesso accade alle vedove, che non sono solo sovrane, ma che spesso ereditano dal marito ciò che permette loro di condurre una vita confortevole senza preoccupazioni economiche. Come diceva Oscar Wilde: "La vedovanza è lo stato ideale delle donne". Non esiste un piano di rotta per l'individualità che sia davvero un'opzione, perché anche le donne della serie TV Sex and the city, simbolo di una felice unicità, sono finiti sposati o almeno abbinati. Leggi "Le cattive lezioni d'amore che ci hanno lasciato" Sex and the city "

Tutto ciò suona un po 'pessimista, ma penso che ci sia ancora speranza, perché anche se essere single non è ancora un'opzione che viene dal cuore, ma una circostanza creata per caso, c'è tempo per imparare. C'è la possibilità di creare un mondo basato sul lavoro gratificante, sui buoni amici, sulla ricerca della nostra autonomia e sulla solitudine, non basato sul sentimento di una temporanea solitudine, ma sulla convinzione di aver trovato la nostra essere. In altre parole, essere felici, da soli. La verità è che nel profondo dell'anima tutte le donne vogliono sposarsi, meglio detto, vogliono compagnia, anche se dicono il contrario. La natura umana è così, la felicità si trova nella vita di una coppia. Ciò che puoi scegliere è essere single nel senso in cui gli uomini lo applicano. Dobbiamo semplicemente prendere il corso di laurea che dettano. Vivi come coppia, ma, sì, hai i tuoi amici, organizza i tuoi pranzi, hai il tuo spazio, il tuo tempo, la tua solitudine. In breve: diventare egoisti come loro. È la differenza tra essere single e stare da solo.
Powered by Blogger.