Karl Lagerfeld osa con un kit di pugilato

karl lagerfeld se atreve con un kit de boxeo Karl Lagerfeld osa con un kit da boxe

Per commemorare il suo anniversario, l'iconica ditta Louis Vuitton ha distribuito il suo monogramma a sei geni del design mondiale. Ogni profilo con la sua impronta. Karl Lagerfeld ha creato un kit di boxe.



Un'idea semplice, quasi infantile ha fatto sì che Karl Lagerfeld si sedesse di nuovo per disegnare. Chi lo conosce sa che disegna tutto; se non lo fa, dice, si annoia. Poi andò a lavorare indossando i suoi infallibili guanti di pelle. La sfida che lo sfidava di fronte alla carta bianca non era propriamente la nuova collezione di Chanel. Questa volta, un marchio vicino nel lusso, Louis Vuitton, gli ha chiesto di reinterpretare il suo iconico monogramma, quel composito di fiori stilizzati e lettere geometricamente organizzate che non era noto se fosse nato da una devozione del suo creatore in stile neo-gotico o Cultura giapponese o semplicemente riproducendo le tradizionali piastrelle della casa della famiglia Vuitton. Così, un iconoclasta come il Kaiser avrebbe celebrato l'icona della casa fondata nel 1854.
In realtà, questo ordine speciale aveva fatto il tradizionale francese borse di marca e tronchi di sei progettazione geniale: Christian Louboutin, Cindy Sherman, Frank Gehry, Marc Newson, Rei Kawakubo e, naturalmente, il direttore creativo della casa Chanel . "Dalla mano di Nicolas Ghesquière, direttore creativo di Louis Vuitton, ha deciso di chiamare per questo progetto a coloro che sono tra i migliori nel loro campo", dice Delphin Arnault, LVMH vice presidente del gruppo, proprietario del marchio. "Siamo interessati alle persone che hanno lavorato con la mente e le mani. Abbiamo pensato che sarebbe stato molto interessante e divertente avere diversi punti di vista sul monogramma. È molto stimolante vedere come ognuno di questi talenti del design ha visualizzato le cose, vedere le loro prospettive. È un gruppo di geni. "


Prima di questa chiamata, l'immagine che ha iniziato a perseguitare la testa di Lagerfeld e che, naturalmente, ha cominciato a flirtare su carta, era quella di una pera boxe, perché? Perché gli sembrava, perché molti di quelli nella sua cerchia avevano iniziato a sopportare le inclemenze della vita che lo colpivano duramente in una borsa piena di sabbia, e perché pensava che fosse divertente e, se lui stesse contemplando la possibilità di praticare questo sport, Dovrei farlo, ovviamente, in un modo sofisticato e costoso. Louis Vuitton gli diede la scusa perfetta. "Sono d'accordo con Voltaire quando ha detto: 'Tutto ciò che ha bisogno di una spiegazione non vale la pena di essere spiegato'. Allora, cosa posso spiegare? Ora, hai visto cosa ho fatto? È divertente! In effetti, avevo molte idee e Louis Vuitton voleva eseguirle tutte, perché no? ". Poi è successo l'inaspettato. Il monogramma Louis Vuitton, quello creato da Georges Vuitton nel 1896 per ricordare le iniziali del padre scomparso di recente, è arrivato su un incredibile bagaglio con all'interno una palla da boxe. "Pensavo che le persone avrebbero tenuto il baule nel loro spogliatoio e avrebbero potuto usarlo come un armadio. Tira fuori la palla da puncia, la metti sul suo piedistallo in metallo speciale e la usi come tale, ma puoi anche usare i suoi ripiani, metterli nel bagagliaio e usarlo come un armadio molto chic. Inoltre, questo baule ha un sistema che, accoppiato, può muoversi su ruote e trasportare all'interno della casa. È un giocattolo incredibile, per persone grandi e viziate! ". FUCSIA condivide con i suoi lettori le vicissitudini di questa avventura di cui è ora testimone. Le fotografie forniscono un resoconto di quelle cose eccezionali che accadono quando un iconoclasta e un'icona si uniscono per sorprendere il mondo.

Powered by Blogger.