I poteri della jugoterapia

los poderes de la jugoterapia 1 potente mesclas

La jugoterapia è di moda: c'è chi lo segue per prevenire le malattie, altri per la promessa di purificare il corpo. Ma ci sono anche esperti che avvertono che il superamento può portare a disturbi alimentari.



Entrambi i succhi e rimedi, ci sono per tutto. Questo è suggerito dalle ricette suggerite negli oltre 11 milioni di siti che cercano in Google per la parola juicing, l'arte di combinare frutta e verdura per ottenere una maggiore salute. Ci sono molte storie di cure miracolose come quella di Joe Cross, che è considerato il guru di questa terapia, perché ha recuperato nonostante fosse di 45 chili in sovrappeso e una malattia autoimmune che minacciava di portarlo nella tomba. In Colombia, Alan Furmanski, autore del libro Succhi che cura , racconta anche la sua storia di sopravvivenza: "Avevo il cancro, ho fatto un trattamento naturale che includeva tre litri di succo di verdura per due anni ( principalmente crescione, lattuga e bietole) e senza bisogno di chemioterapia sono qui da otto anni ". Il tuo messaggio è che le persone dovrebbero prenderli ogni giorno , "è un modo efficace per consumare la quantità raccomandata di questi alimenti". Sarà l'elisir della vita? 1. Miscele potenti: Nel juicing, ogni ingrediente svolge una missione e la sua unione è forza. Succo verde . per avviare uno stato d'animo mattina: kale (antiossidante, ricco di clorofilla, che favorisce l'ossigenazione e la circolazione del sangue), spinaci (che mantiene la pressione del sangue, promuove l'energia e la vitalità), cos (contribuisce controllare il peso e combattere malattie renali e stipsi), cetrioli (purifica il sangue, reidrata la pelle), il sedano (s diuretico, antinfiammatorio, riduce il colesterolo), mela verde (migliora la digestione) e limone (più pulito del fegato, favorisce la salute della pelle, previene le infezioni e il raffreddore). Succo d'arancia . Per aumentare le difese: carota (offre beta-carotene che agisce come un antiossidante insieme a vitamina C ed è una buona fonte di potassio), arancione (grande contributo di vitamine e minerali, fornisce energia) e zenzero ( stimola il sistema immunitario e bilancia l'acidità dello stomaco). Succo rosso Per il corpo per recuperare: barbabietola (cibo energetico, aiuta a ritardare l'invecchiamento delle cellule), broccoli (fornisce ferro e calcio, aumenta le difese del corpo, promuove la circolazione) e pepe (buon antiossidante). È meglio se aggiungi carote, zenzero e menta. 2. Verde che ti amo verde Frutta e verdura hanno un posto d'onore. Quando si tratta di una buona alimentazione, e gli adepti allo spremitura esaltano la capacità di questa terapia di disintossicare il corpo, aumentare i livelli di energia e ottenere una dieta ricca di sostanze nutritive. Questi sono alcuni dei suoi vantaggi: "I succhi migliorano drasticamente la salute delle persone ", spiega Ana María Baute, direttore generale di Lokes Purojugo, un'azienda pioniera in Colombia nei succhi spremuti a freddo, mediante il quale vitamine, enzimi e minerali vengono estratti dalla porzione liquida degli ingredienti ad una temperatura che ne consente la conservazione. "È già noto da organizzazioni come l'American Cancer Society che il consumo di frutta e verdura diminuisce il rischio di alcuni tipi di cancro. Inoltre rafforzano il sistema immunitario, quindi aiutano a prevenire da un comune raffreddore a malattie degenerative. Questo regime aiuta ad alcalizzare l'organismo: "Una dieta basata su prodotti trasformati (cibo spazzatura, bevande gassate e alcoliche, farina e zuccheri raffinati, caffeina, tra gli altri) è estremamente acidificante, motivo per cui dobbiamo aumentare il cibo con sostanze alcaline, come sono frutta e verdura, perché questo è l'ambiente giusto per una buona salute ", aggiunge Baute. Ad esempio, ognuno dei nostri succhi ha circa 2 chili di questi ingredienti, che è quello che un colombiano medio mangia in 15 giorni. " Un programma di pulizia consente al metabolismo di riposare. Nutrendo il corpo con cibi facili da assimilare, il lavoro del sistema digestivo e del fegato è supportato per rilasciare le tossine accumulate. 3. Tra anoressia e juicerexia Alcuni esperti guardano con sospetto a queste terapie "purificanti" perché li considerano "una forma accettata di disturbo alimentare". Spiega che sotto l'etichetta di "dieta sana" puoi incorrere in eccessi: quelli che iniziano un regime che consente solo l'assunzione di succhi con l'idea di perdere peso ricevono di solito un applauso per la loro devozione a frutta e verdura. E da lì alla "Juicerexia" ci sarebbe un solo passaggio . Questo è il termine che gli psicologi usano per riferirsi a persone che non si permettono di consumare più di succhi per lunghi periodi e che potrebbero nascondere l'anoressia. Il Centro Renfrew, negli Stati Uniti, che analizza questo tipo di patologia, ha riferito che almeno il 50% dei suoi pazienti ha sperimentato digiuni di succo estremo. Pertanto, gli specialisti consigliano di tenere conto di alcuni punti: Non esagerare . "I succhi hanno un alone potente, così tante persone li glorificano. Ma la realtà è che non offrono una cura magica, né dovrebbero essere la base di una dieta sostenibile quando vengono consumati da soli. Va inteso che questa terapia può essere utile, ma è solo un ottimo complemento di un regime nutrizionale equilibrato ", afferma la dietista Marjorie Nolan Cohn, portavoce dell'Accademia di nutrizione e dietetica. Anzi, Ana María Baute, direttore generale di Lokes Purojugo, ritiene che l'obiettivo principale del juicing non sia quello di perdere peso: "Non è una dieta, è uno stile di vita. È confuso come tale, perché se acquisiamo buone abitudini avremo un peso sano ". Avvisa che il programma con i soli succhi può passare da 1 a 3 o 5 giorni al massimo, ogni 2 mesi o più. "Inoltre, non è sbagliato farlo una volta alla settimana o sostituire un pasto. L'ideale è di includere 2 succhi giornalieri come parte di una dieta equilibrata, non si tratta di eliminare i solidi. " Tuttavia, ci sono metodi su Internet che promuovono sfide di 30 e fino a 90 giorni. Detox in questione. Per Manuel Villacorta, creatore del centro MV Nutrition di San Francisco e del programma on-line Eating Free, la parola è sopravvalutata: "Se i tuoi reni e il tuo fegato stanno lavorando, fanno il lavoro di pulizia ogni giorno, altrimenti saresti morto. Il juicing promette di rimuovere le tossine dalle cellule, di cosa parlano? Puliscono il piombo o l'amianto? - Dice con ironia - Se consumi molta carne, poca fibra e acqua, sarai stitico e logicamente se sostituisci la spazzatura per frutta e verdura ti sentirai meglio. Credo di più in quanto la disintossicazione è psicologica, perché funziona quando diventa una motivazione per iniziare a mangiare sano ". Nolan è d'accordo: "La sola terapia del succo ha un effetto lassativo e diuretico che spesso dà la falsa impressione di essere purificatori. I batteri vengono rimossi dalla flora intestinale che aiutano la digestione. Evitare cibi integrali fa perdere la capacità del corpo di assorbire e utilizzare i nutrienti in succhi come la vitamina C. " Addio alle fibre. Villacorta aggiunge che l'estrazione di succo lascia fuori molte sostanze chimiche naturali che sono sensibili al processo: "Un succo d'arancia è fatto con 2 e fino a 3 arance, è puro zucchero. Quando mangi 3 frutti contemporaneamente? La fibra è quella che dà sazietà ". Ecco perché viene allertato il pericolo del diabete. Nella lista dei rischi associati a "Juicerexia" compaiono l'osteoporosi, la perdita muscolare e le cardiopatie. L'esperto vede un'alternativa migliore nei frullati, frullati che non perdono la polpa: "Se alle verdure si aggiungono yogurt greco, semi di chia o avocado, avranno già le proteine ​​e il grasso necessari."

Powered by Blogger.