Perché non eliminare i carboidrati in una dieta?

¿por qué no eliminar los carbohidratos en una dieta? Foto: Ingimages

Nel mondo delle diete, i carboidrati sono stati demonizzati al punto di essere eliminati dai programmi di perdita di peso. Tuttavia, gli esperti di nutrizione difendono la loro inclusione nel cibo quotidiano.




Diete ipocaloriche, ad alto contenuto di proteine ​​e senza carboidrati, sono diventate una tendenza nell'universo "fitness ". Questi regimi proclamano questo gruppo di alimenti come il nemico numero uno di una figura snella e sana. Tuttavia, l'opinione degli esperti è contraria.




Secondo nutrizionista e fitness trainer, Jose Fernandez, "I carboidrati sono la principale fonte di energia e non dovrebbe mai essere esclusi." La tattica, dice nel suo Ibro 'Salvare vite', è gestito correttamente.




Fernández raccomanda consumando solo a colazione e / o pranzo, ma mai a cena perché essi diventeranno grasso perché che durante la notte il corpo si prepara per riposare, in modo che bruciare calorie è molto più basso.




Ed è che sebbene le diete "flash" che eliminano questo gruppo di alimenti e con le quali, ovviamente, si ottengono risultati di successo in poco tempo, non sono le più indicate quando cercare di mantenere il peso ideale.



"Una dieta a basso contenuto di carboidrati può aiutare molte persone a perdere peso velocemente limitando le scelte alimentari massime che possono mangiare e quindi finiscono per mangiare di meno. Si consideri che questa perdita di peso si verifica perché queste persone stanno mangiando di meno e non perché non stanno mangiando carboidrati ", dicono i professionisti della nutrizione Centro sito web per la salute delle donne giovani.




in quella vena, escludere un certo periodo di tempo prima di essere carboidrati l'opzione più semplice è la meno successo da quando li re-integrarsi nella alimentando un effetto si verifica rimbalzo nel metabolismo, la persona che fa guadagnare più chili di perdere.




Tipi di carboidrati




I carboidrati sono classificati come semplici e complessi. I primi sono assimilati più rapidamente, quindi dovrebbero essere consumati con moderazione (si trovano in alimenti come bibite, biscotti, cereali dolci, cioccolato, gelatine, tra gli altri); i complessi (presenti in cereali integrali, riso, patate e pasta), d'altra parte, sono più lenti da digerire e dovrebbero rappresentare il 60% del consumo giornaliero, secondo Fernandez.




Quindi, è necessario trovare un equilibrio nella vostra dose giornaliera, dando prevalenza al complesso, in modo che non si accumulano nel tessuto adiposo come grasso e integrare proteine, frutta e verdura cibo quotidiano per il corpo a funzionare in modo ottimale. In effetti, uno studio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che "le diete la cui composizione è di almeno il 55 per cento dell'energia da diverse fonti di carboidrati, rispetto alle diete ricche di grassi, ridurre la possibilità di grasso si accumulano nel corpo. "









Powered by Blogger.