Macondo sulla pelle

macondo sobre la piel Macondo sulla pelle

Moda è stato ispirato nell'universo immaginario di Gabriel Garcia Marquez per creare tessuti in alcun senso Macondo. Frantumi la cui fonte principale è il delirio di terra letteraria che ci ha lasciato il Nobel e sono stati ricreati in un film di moda.


Gabriel García Márquez , il nostro eterno Gabo, creato per il mondo intero un universo parallelo, squisito, profondo ed eccitante. Un universo che ha deciso di battezzare come Macondo , in cui la solitudine può sopravvivere per cento anni, travolgere è imperturbabile e l'amore è combinato con la morte in un gioco eterno. (Leggi anche #GaboVive, le sue 20 frasi famose) Il realismo magico di Macondo è balzato dalla letteratura al cinema, alla critica, alla fotografia e oggi alla moda , che ha tradotto la creazione di Gabo in tessuti macondici che raffigurano strade, case, patii, pavimenti, balconi, odori, colori di quel luogo immaginario fondato da Úrsula Iguarán. Foto: timbro. Per gentile concessione di Lafayette Per questo motivo, Lafayette e Olga Piedrahita hanno presentato il 22 aprile 2015 al teatro Odeón di Bogotá, una messa in scena senza precedenti s dove la moda parlava con la letteratura e i tessuti creavano universi fantastici che sembravano veri. Proprio la presentazione di un fashion film , attraverso il quale il marchio voleva dare una storia ai propri tessuti e disegni. Circa 800 metri di tessuto impeccabilmente stampato coprono il teatro per creare nuove realtà e creare, attraverso la magia della stampa digitale, paesaggi lontani, terre dimenticate, personaggi perduti di quel mondo macondiano , si animerà. I tessuti divennero narratori silenziosi. Lontano dal replicare la ben nota idea delle farfalle gialle, Danielle Lafaurie, figlia di Olga Piedrahita e pezzo fondamentale del suo team creativo, si è data il compito di raccogliere immagini, fotografare strani momenti e poi trarre da quello estese ispirazioni sul campo per le loro trame che reinventerebbero il mondo così raccontato di Gabo. Così, sulle tele, quelle piastrelle piene di arabeschi tipici del Case dei Caraibi . Il Maria Mulatas, quegli uccelli neri sembrano aver perso ogni timore dell'uomo, un modello girato e messo in scena gonne con polli e fiori.
Foto: per gentile concessione di Lafayette
La tecnica di stampa digitale, un processo in cui il tessuto è concepito come un enorme foglio bianco su cui è stampata una qualsiasi motivo, è fondamentale per riflettere Macondo. " Abbiamo raggiunto alcune tecniche speciali di stampa digitale che ci consentono di avere una serie di disegni davvero impressionanti . Per i clienti, essere in grado di realizzare disegni senza limiti di colori che possono essere 40 colori o anche fotografici, che stampano un timbro unico e assolutamente esclusivo per ogni cliente che vuole promuovere il proprio marchio con una caratteristica distintiva, lo troviamo davvero eccitante ", spiega. Roy Azout, Corporate Manager di Lafayette. L'esperienza è sintetizzata in un bellissimo film di moda, diretto da Juan Ruy Castaño, che Fuchsia condivide con i suoi lettori. (Vedi qui il Fashion Film). "Con le scenografie realizzate per uno dei nostri pezzi iconici esclusivi per i nostri clienti: il calendario, abbiamo sentito che non potevamo rimanere così tanto bellezze statiche e cercare modi per aumentare la ricchezza di stampa digitale. È così che, in modo artistico e magistrale, il film di moda diventa la verbalizzazione della parola, in un dialogo di emozioni e in spazi che parlano da soli ", ha affermato Azout.
Qui, alcuni dei dipinti della collezione:

Foto: per gentile concessione di Lafayette
Foto: per gentile concessione di Lafayette
Foto: per gentile concessione di Lafayette
Foto: per gentile concessione di Lafayette
Foto: per gentile concessione di Lafayette
Powered by Blogger.